I nostri amici pelosi hanno delle modalità diverse dalle nostre per disperdere il calore. Mentre noi siamo dotati di ghiandole sudoripare sparse su tutto il corpo, cani e gatti sudano soltanto nei polpastrelli. Hanno poi altri modi per disperdere il calore, per esempio aumentando la ventilazione polmonare (ansimando).
Durante la stagione estiva è quindi opportuno adottare qualche accorgimento in più, per evitare insolazioni o colpi di calore.

Acqua fresca

La prima accortezza è quella di lasciare sempre a disposizione acqua fresca e pulita tutto il giorno. Dai spesso un occhio alla ciotola e controlla che non sia al sole o vuota. In più, se il cane si sposta tra diversi spazi della casa (ad esempio, se esce in giardino) è meglio lasciargli una ciotola in più, di modo che possa abbeverarsi ovunque si trovi.

La piscina a casa!

Se hai un giardino o un balcone, puoi collocare una piccola piscina per rinfrescare il tuo amico anche nelle ore più calde. La maggior parte dei cani adora l’acqua, ma non tutti la amano. Quindi prima di effettuare un acquisto in questo senso, valuta se al tuo cane possa interessare o se è meglio ripiegare su qualcos’ altro.

Esistono decine di modelli di piscine che puoi acquistare, ma per questo scopo può essere sufficiente una bacinella o un recipiente in plastica. Per prima cosa valuta le dimensioni del tuo cane e pensa a quelle ideali per la piscinetta. Su internet puoi trovare tantissimi modelli, eccone alcuni:

piscine per cani
piscina piccola cane
vasca per cani

Se i prezzi ti sembrano eccessivi per un articolo del genere, puoi sempre ripiegare su uno che svolga la stessa funzione. Una mia amica, per esempio, ha acquistato al supermercato una piscinetta per bambini a soli 5 euro! Ecco le foto del suo cane prima e dopo l’acquisto:

cane estate

SENZA PISCINA

cane rinfrsca

CON PISCINA

La principale differenza tra le piscine per bambini e quelle per cani, risiede nel tipo di materiale con cui vengono realizzate. Quelle per cani sono generalmente in plastica antigraffio, onde evitare che l’animale possa bucarle. Inoltre la struttura dei lati di quelle per cani è più stabile e robusta rispetto a quelle per bambini, che sono più morbide e scivolose.
Tieni presente che non è necessario riempire la piscina fino all’orlo e controlla che il cane riesca a stare sul fondo mantenendo la testa fuori dall’acqua.

Anche nelle giornate più calde ricordati sempre di asciugare le orecchie del cane dopo un bagno. Acqua e umido nelle orecchie possono infatti causare otiti.

Tappetini refrigeranti

Un’altra soluzione per tenere il proprio animale al fresco è il tappetino refrigerante. Anche di questo oggetto esistono già decine di modelli diversi sul mercato, che si differenziano per dimensioni, materiale esterno, materiale interno e per capacità di assorbimento del calore.
Per il mio cane ho optato per questo:

materassino refrigerante
materassino refrigerante

Questo oggetto è stato per me la soluzione ideale, perché non richiede manutenzione: non servono pile, acqua e non è nemmeno necessario metterlo nel frigorifero. Questo tappetino contiene un gel atossico e refrigerante, e può essere usato in modo continuativo per 2-6 ore. Si pulisce in un secondo, è leggero e facile da trasportare.
I tappetini refrigeranti sono un’opzione migliore rispetto alle pettorine rinfrescanti, perché lasciano l’animale libero di regolarsi. Non è difficile immaginare il perché: i cani non possono decidere se togliersi la pettorina quando sentono troppo freddo, mentre possono scegliere di alzarsi dal tappetino e spostarsi.

Evitare le passeggiate nelle ore più calde

Il mio consiglio è quello di aumentare il tempo della passeggiata nelle ore più fresche della giornata, come al mattino presto e al tramonto, e di ridurlo al minimo indispensabile nelle ore centrali.
Cerca di preferire passeggiate in percorsi ombrosi, evita di far camminare il cane sull’asfalto rovente: scaldato dal sole infatti il terreno può raggiungere temperature ustionanti e provocare ferite nei cuscinetti del cane!
Anche nelle ore meno calde è comunque buona regola portarsi dietro ciotola e acqua.

Snack ghiacciati

Uno dei migliori rimedi per aiutare i nostri amici pelosi a combattere il caldo è senza dubbio lo snack ghiacciato. Il più semplice è il ghiacciolo di brodo. Per realizzarlo cucinate del brodo (di pollo o di carne in generale), lasciatelo raffreddare, versatelo nei contenitori per il ghiaccio e ponetelo per alcune ore nel freezer a congelare. Potete dare un cubetto ogni tanto al vostro amico per farlo rinfrescare. Inoltre potreste anche portarli in giro dentro ad un contenitore termico.
Vi ricordo di non insaporire il brodo con sale e aromi, perché non sono salutari per il nostro amico peloso. Mentre invece potete aggiungere verdure per dare un maggior apporto vitaminico allo snack!

Ultimi accorgimenti

I consigli qui sopra sono adatti sia a cani che a gatti ma dobbiamo prestare particolare attenzione ai soggetti più anziani, a quelli malati e a tutte le razze ‘brachio-cefaliche’, come i carlini e bulldog francesi e inglesi.

Se avete suggerimenti o consigli o se volete un approfondimento in particolare, scriveteci nei commenti o mandateci una mail!
A presto!
Elena