LA FELICITÀ A PORTATA DI ZAMPA

I gatti, eleganti e pulitissimi, sono animali domestici ideali anche per la vita in appartamento.
Tuttavia sappiamo bene che per vivere serenamente (e lasciar vivere con la stessa serenità anche gli umani!) questi piccoli felini hanno estremo bisogno di muoversi e di giocare.
Per questo è necessario attrezzare al meglio la propria abitazione e fornire al nostro amato e acrobatico animale da compagnia gli “strumenti” adatti.
Non preoccupatevi però: questa operazione, che renderà davvero più serena e allegra la vostra convivenza, può non costare nulla, se non un po’ di divertente attività manuale.
Ovviamente esistono sul mercato prodotti di ottima qualità su diverse fasce di prezzo, ma non sono assolutamente necessari: potete infatti “costruire” con grande facilità molto di ciò che vi serve. Ecco qualche esempio:

Partiamo da uno strumento indispensabile:

IL GRAFFIATOIO

I gatti sono dotati di artigli, dunque di unghie retrattili che normalmente rimangono alloggiate all’interno della zampa, ma che all’occorrenza possono essere estratte. Sono strumenti di fondamentale importanza per difendersi, per arrampicarsi, per afferrare oggetti e sono una parte integrante dell’identità del gatto.

Per questa ragione le unghie del gatto (tranne rarissimi casi particolari, su indicazione diretta del vostro veterinario) NON vanno MAI tagliate.

Tagliare le unghie del gatto arreca infatti un enorme stress al malcapitato felino che percepirà il vostro gesto come un atto ostile nei suo confronti. I gatti infatti sono perfettamente in grado di “tagliarsi” le unghie. Come? “Facendosi” le unghie su un superficie ruvida che le consuma. Il gesto è noto ed è il terrore di molti umani: le principali vittime di questa attività sono tappeti e divani.

La bella notizia è che questa situazione può essere evitata educando il gatto e attrezzando la casa con i graffiatoi (altrimenti detti tiragraffi). E non è detto che la cosa sia costosa: potete infatti costruirne uno o più a costo zero.

Per far ciò basta prendere dei cartoni da imballaggio con uno spessore abbastanza grande (dai tre millimetri in su) e incollarli fra di loro per creare una superficie su cui il gatto può salire (FOTO 1 e 2). Potete riporli all’interno di una scatola: nel mio caso ho utilizzato la scatola di un mobiletto e i cartoni da imballaggio che ho trovato al suo interno; un po’ di colla e il gioco è fatto.

tira graffi gatti
tiragraffi fatto in casa

Ricordatevi che i gatti sono diffidenti per natura e molto attenti all’ambiente circostante: non è detto anzi e improbabile che il vostro piccolo felino accetti e utilizzi il nuovo graffiatoio subito. Molto più probabile invece che lo ignori per diversi giorni. Voi non scoraggiatevi e lasciatelo li, magari spostandolo nella stanza. Dopo un po’ di tempo il gatto apprezzerà la possibilità di farsi le unghie su questo nuovo bizzarro oggetto di arredamento.

LA CUCCIA

Anche in questo caso esistono molto modelli in commercio, ma in realtà i gatti vanno matti per oggetti improbabili come piccoli cestini, soprattutto se di vimini. Se a casa avete un vecchio cestino sarà la cuccia ideale per il riposo del vostro acrobata. Basterà al massimo inserire un panno morbido, magari di lana o di pile, per renderlo irresistibile.

gatto cuccia

Ricordate che i gatti amano i luoghi caldi (soprattutto in inverno): posizionate dunque il cestino vicino a un termo o a una canna fumaria e non smetterete di ammirare lo sguardo rilassato del vostro felino al suono delle fusa.
Anche in questo caso vale la regola delle diffidenza: il gatto potrebbe ignorare la nuova cuccia per qualche giorno, ma non demordete: attendete un po’ di tempo e sarà amore. Per la stessa ragione il gatto potrebbe immediatamente smettere di usarla: anche in questo caso niente panico è tutto normale. Tornerà nella cuccia dopo un po’, magari con il cambio di stagione e di temperatura.

I GIOCHI

Ancora: i prodotti sul mercato non mancano, ma sempre a costo zero potrete costruire giochi efficacissimi che stancheranno perfino il più giovane e selvaggio dei felini.

I gatti adorano le corde e il loro movimento. Prendete una corda e un spago e legate in fondo un tappo di sughero. Acchiappare il tappo sarà per il vostro amico fonte di inesauribile gioia e divertimento. Se volete migliorare il risultato prendete poi un cartone abbastanza grande per permettere al gatto di entrarci dentro e aprite una finestrella quadrata su un lato chiuso del cartone (diciamo un quadrato di 7-8 cm di lato, anche se potete sbizzarrirvi e provare diverse forme e dimensioni).

Nella filosofia di vita del vostro piccolo predatore non vi è cosa più divertente che nascondersi dentro al cartone e cercare di prendere oggetti (che nella sua mente sono animali pericolosissimi) che transitano davanti alla finestrella. Dunque non vi resta che agitare il vostro spago col tappo dietro al cartone e ammirare l’energia con cui il vostro gatto cercherà in tutti i modi (anche per ore) di acchiapparlo!

giochi gatti fai da te

LA LETTIERA

In questo caso e consigliabile acquistare una cassetta in negozio, lavabile e resistente, e riempirla con la sabbia che si adatta di più alle vostre esigenze (non agglomerante, agglomerante, silicata ecc.). Il modo migliore per evitare spiacevoli odori è pulirla regolarmente (se siete in appartamento esistono ad esempio lettiere economiche che possono essere gettate nel wc e che rendono l’operazione rapida e indolore). Tuttavia stanno comparendo sempre di più sul mercato costosi prodotti per ridurre il cattivo odore: in questo caso la soluzione, pur non essendo a costo zero, può essere comunque molto economica.

Se volete igienizzare il più possibile la lettiera dei vostri amici e dunque diminuirne anche l’impatto sul vostro olfatto basterà del comune ed economico bicarbonato di sodio. Ottimo ingrediente che potete usare per tanti altri utilizzi (lavare frutta e verdura, digerire, pulire), il bicarbonato di sodio può essere messo anche sul fondo della lettiera del gatto. Migliorerà decisamente la situazione senza dar fastidio al quadrupede e senza pesare eccessivamente sulle vostre tasche.

Oltre a ciò si consigliano numerose sessioni di carezze (principalmente sempre sulla testa e sulla schiena) e la giusta quantità di cibo nel corso della giornata.
In questo modo vi basterà attendere qualche settimana per essere rapiti dalla magia del gatto e comprendere a fondo il valore di questa preziosa convivenza.

Dario De Santis