Toelettatura fai da te

bagno toeletta cane

Quante volte abbiamo sentito dire che lavare il cane troppo spesso fa male? Lavare spesso il nostro amico non è certo un toccasana, ma sapete qual è il vero motivo di questa affermazione?! L’asciugatura! Molte persone asciugano poco o male i propri amici, causando raffreddori e malanni…ed ecco spiegata l’origine di questo mito! Mi raccomando assicurati di aver asciugato bene il cane dopo il bagnetto (a meno che fuori non ci siano +35°C) e fallo divertire!

Una toelettatura costante permette al cane di essere più pulito, sano e tranquillo. Se preferisci, specialmente le prime volte, puoi rivolgerti a dei toelettatori professionisti, che si prenderanno grande cura del tuo migliore amico. Nondimeno, se vicino a te non c’è questo servizio o se semplicemente preferisci fare da te, puoi attrezzarti e seguire i consigli qui di seguito.

Prima del bagnetto:

1. Spazzola il cane prima di cominciare

2. Taglia i nodi che non riesci a sciogliere.

3. Pulisci gli occhi con un asciugamano pulito. Molto delicato!

4. Pulisci le orecchie con un batuffolo di cotone pulito (non andare in profondità e non spingere!)

5. Tagliare le unghie. Quando le unghie del nostro amichetto sono chiare, tagliarle con l’apposito strumento è abbastanza facile, perché bisogna solo evitare di tagliare il nervo che è ben visibile dentro l’unghia. Tuttavia, quando le unghie sono scure per loro natura, è molto meglio portarli da un toelettatore professionista, che sa fino a che punto può tagliarle.

Pausa! Il cane non deve stressarsi perché se il momento del bagnetto viene vissuto come una paura, toelettarlo in futuro potrebbe essere veramente difficile! L’ideale sarebbe riuscire a fargli percepire il bagnetto con un gioco.

Fare il bagno:

1. Assicurati di avere a portata di mano tutti i prodotti necessari: shampoo per cani, biscotti, molti asciugamani (anche per terra!)

2. Chiudi porte e finestre ed evita gli spifferi d’aria fredda (specialmente in inverno!)

3. Fai scorrere l’acqua fino a che non diventa tiepida prima di mettere il cane nella vasca e bagnarlo

Consiglio: se il cane è particolarmente inquieto evita di spruzzargli l’acqua in faccia o dritto negli occhi. Fagli scorrere l’acqua molto lentamente sulla schiena e parlagli dolcemente. Questo lo tranquillizzerà. Se necessario, un biscottino e qualche carezza possono tornare sempre utili.

4. Il pelo deve essere completamente bagnato prima di applicare lo shampoo. Lascia perdere la testa per un secondo e comincia dal collo. Massaggia lo shampoo con cura su tutto il corpo, ricordandoti anche i punti più remoti (come le zampine e la coda). Quando hai terminato passa alla testa. Per lavare il capo puoi avvalerti di un asciugamano o una spugna inumidita, stando attento a non far finire acqua e sapone negli occhi o dentro le orecchie.

Consiglio: sfrutta questo massaggio per notare se ci sono delle cose inaspettate tra il pelo o sulla pelle. Ad esempio io trovo spesso qualche zecca o mi rendo conto di qualche taglietto semplicemente con il tatto delle dita.

5. Risciacqua il cane accuratamente finchè non si vede più nessun residuo di sporco o sapone.

6. Asciugare il cane. Comincia tamponandolo con degli asciugamani quando ancora è dentro la vasca e poi passa al phon. Tieni il phon a distanza e posizionalo sull’intervallo intermedio sia di calore che di intensità. In questo modo eviterai da un lato di provocare ustioni e scottature e dall’altro di farlo spaventare con il rumore.

Ricordati di asciugare sempre molto bene il cane. Se vuoi essere sicuro di averlo asciugato bene, puoi accarezzarlo dappertutto e constatare se il pelo è veramente asciutto.

Buon bagno!