5 cose da sapere quando si prende un cucciolo di cane

1.     Prima visita dal veterinario.

Organizza una visita dal veterinario il prima possibile. Lui verificherà lo stato di salute dell’animale e imposterà insieme a voi un piano vaccinale, fondamentale per far sì che l’animale viva a lungo e in salute.

Un piccolo suggerimento: se non avete ancora fatto le analisi per i vermi intestinali (in genere l’80% dei cuccioli ne soffre), portate con voi le feci del vostro amichetto alla prima visita dal veterinario. Eviterete di doverci tornare solo per consegnare quelle.

2.     Non lasciarlo solo a lungo.

I cani, specie quelli con meno di un anno di età, odiano la solitudine e non devono essere lasciati soli per molte ore. E’ importantissimo giocare con loro e farli divertire, ma anche spendere tempo per educarli e insegnargli il comportamento da tenere in casa.

3.     Mai intimorire il cucciolo per educarlo.

La via del rinforzo positivo è la più corretta. Se per esempio lo stiamo educando per fare i bisognini all’aperto, dobbiamo osservarlo e aspettare che mostri i primi segni che sta cercando un luogo dove “fare le sue cose”, portarlo subito fuori e ricompensarlo appena ha finito (in genere poco dopo aver mangiato). La ricompensa può essere uno snack ma anche un semplice “bravo!” seguito da tante coccole e tenerezze può essere sufficiente.

4.     Farlo socializzare.

È indispensabile che il cagnolino frequenti altri cani sin da subito. In questo modo sarà più docile e mansueto con altri cani e persone nella sua vita da adulto. I cani che non hanno socializzato molto da cuccioli, potrebbero avere difficoltà ad essere lasciati soli con il tempo, oppure potrebbero essere aggressivi con chi non conoscono. La socializzazione con cani e persone al di fuori del suo nucleo familiare gli assicurerà un carattere più equilibrato e una vita più felice. Quindi non “strapparlo via” da altri cani appena cominciano ad annusarsi e inizia a frequentare i parchi per cani (i cosiddetti “sgambatoi”) dove i cani possono socializzare, giocare e divertirsi insieme senza il limite del guinzaglio.

5.     Hai comprato tutto?

Sicuramente avrai già riempito la casa di oggetti pronti ad accogliere il tuo nuovo amico, ma sei sicuro di non aver dimenticato nulla? Ecco una lista di cose essenziali per cominciare bene la vita con il tuo nuovo miglior amico: collare e targhetta identificativa (fondamentale!), guinzaglio, ciotola del cibo, ciotola dell’acqua, alcuni giochi, spazzola (deve essere adatta al suo pelo, per essere sicuro di comprare quella giusta la prima volta che ti rechi presso un centro di toelettatura, fatti consigliare sulla spazzola migliore), una cuccia, lo shampoo per il bagnetto e, per finire, un antipulci/zecche/pidocchi (ne esistono a decine in circolazione, farsi consigliare dal veterinario è sempre la strada migliore!).

Ricordatevi infine di ritagliare uno spazio in casa da dedicare al cane dove posizionare la cuccia. Questo sarà il luogo dove il cane si potrà recare per sentirsi tranquillo e al sicuro.

Alla prossima!

Lascia un commento